Zippo ma non è un’accendino. Vediamo di che si tratta

Cosa sarà mai questa nuova diavoleria trovata per caso dal Pietricello?

Beh il marchio si vede Zippo. Ci ricorda i bellissimi accendini a benzina resi famosi sin dai tempi della seconda guerra mondiale.

Utilissimi non solo per accendere sigari e sigarette ma per molto altro.

Sempre piaciuti, avuti diversi addirittura ho visitato la fabbrica di Bradford in Pennsylvania in uno dei miei viaggi negli states.

Ma oggi vi parlo di quest’aggeggino cosa è? Mistero svelato: un piccolo scaldamani elettrico.

Geniale no?

Il famoso brand non è nuovo nel campo scaldamani ma per quanto letto focalizzato oggi  più che altro alla storica tecnologia a liquido infiammabile come per gli storici accendini.

In questo caso non c’è alcun liquido quindi non ci sono flaconcini di ricarica da usare è semplicemente elettrico e ricaricabile.

Esatto proprio così si ricarica con un cavo usb/micro usb in dotazione ne più ne meno come un telefono del quale possiamo usare anche il caricabatterie.

Il funzionamento è semplice ed intuitivo. Un solo tasto che serve ad accendere/spegnere e regolare il calore su 3 livelli di potenza a seconda dei propri gusti. La costruzione è solida pur mantenendo la maneggevolezza ed il peso molto contenuto (142gr.).

In dotazione anche un laccetto da trasporto. Le specifiche del produttore dicono che può riscaldare fino a 6 ore grazie alla batteria da 4.400mah e fino ad una temperatura massima di 50° centigradi. Io l’ho provato, avrò avuto le mani fredde ma di sicuro non scotta quindi è molto sicuro.

Entrata ed uscita sono a 5.1V e ben 2A perchè qui arriva una piacevole sorpresa. Lo scaldamani in questione ha una porta USB-A (standard) e funziona come PowerBank per ricaricare fuori casa il proprio smartphone. Certo 4400mah non son tanti ma di sicuro, considerando penso e portatilità, possono dare a qualsiasi smartphone quel 30% e più sempre utile se ci si trova a corto di batteria.

Ovviamente nulla è indispensabile ma questo gadget nel freddo inverno può comodamente riscaldarci le mani in caso di freddo estremo e prolungare, eventualmente la carica del nostro telefono.

Come scrivevo prima, scoperto per caso alla LiDl e comprato al prezzo di 25€

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.