Il TG (TalkGroup DMR) del Pietricello e riorganizzazione sul sito dei post radioamatoriali

TG 222 270 (BM)

ATTENZIONE: magari lo sapevate tutti tranne il sottoscritto. Grazie o prego (a seconda dei punti di vista) alle politiche nostrane di gestione delle reti DMR sulle quali non mi pronuncio, Il TG non è raggiungibile da molti ripetitori sul territorio non configurati sulla rete BM. Utilizzabile, invece sulla stessa anche se in modalità dinamica ed on demand non essendo TG di interesse nazionale.

Nessun problema, invece per gli accessi via POC (Inernet radio), DDVDM, PI-Star in due parole gli hotspot sempre registrati, come da procedura apposita, su BM per i quali il tg è raggiungibile sempre e comunque senza alcuna restrizione o blocco. Lo stesso è mappato come statico sul mio server in modo che, quando ho la POC accesa resto in monitor sullo stesso.

Questo particolare pur quanto insignificante [chi se lo calcola il tg che uso (hi)] se estrapolato a cose più interessanti per un numero maggiore di OM è uno dei risultati che ha portato la creazione di parrocchie e parrocchiette.

 

Comincio con un augurio di Buon Anno a tutti gli amici e colleghi radioamatori che passano da queste parti. Cominciamo con una piccola novità.

Come vedete in alto adesso in Homepage c’è appositò menù Radioamatori.

Questo menù consente cliccando sulla parola “radioamatori” di accedere all’elenco di tutti i post da me pubblicati da sempre nell’apposita categoria, mentre il menù a tendina mostra una selezione di quelli che, secondo me, sono i post che ho messo in evidenza in quanto più recenti/interessanti.

Se volete, quindi, leggere tutti i post sull’argomento “Radioamatori” o cliccate solo sulla voce principale del menù o, più semplicemente, selezionate “Radioamatori” fra gli argomenti del sito che vedete elencati sulla destra.

Un po di ordine male non fà.

La fine del 2021 e l’inizio dell’anno mi ha trovato molto “preso” dal DMR con il quale comunque già da annetti conoscevo e utilizzavo saltuariamente.

Senza ripetere quanto già scritto nei post precedenti posso solo dirvi che adesso ho 2 hotspot o meglio server linkati al BM 2222 Italy. E’ giusto sottolineare che vanno visti esclusivamente come hotspot personali in quanto non offro accesso pubblico agli stessi server fra l’altro basati su DVSwitch Server che è in monoutenza.

So benissimo che esiste DVLink e Analog Reflector che permetterebbero più accessi ma da un lato l’HW non è dimensionato per lo scopo multi-utenza ma sopratutto, in pieno spirito di radioamatore sperimentatore, non me la sento di offrire ad altri un servizio che ,proprio perchè in evoluzione/sperimentazione, no risulterebbe disponibile in modo continuo.

Purtroppo su certe cose vedo o bianco o nero. Se devo, anche gratuitamente, offrire un servizio per me deve essere funzionante,affidabile e sempre disponibile. Questo, HW a parte, non si sposa con le continue configurazioni,riavvii,accensioni e spegnimenti.

Il TG del Pietricello o meglio Pietro IU2DLC? Si o meglio NI.

Su questo voglio essere molto chiaro. L’etere come Internet non sono di proprietà di nessuno in modo assoluto ma di tutta la comunità ovviamente nel rispetto del prossimo e delle regole di civile convivenza e di rispetto delle norme radioamatoriale.

Premesso questo, non è un vezzo, ma il tutto è nato dalla poca disponibilità di “pochi”. Esempio di qualche giorno fa: sperimentando serve fare qualche prova quindi sempre per rispetto dell’autoregolazione che ci siamo dati non si fanno sui TG nazionali,regionali,mondiali,interconnessi…resterebbero i TAC ma anche li’ ho avuto storie.

Ho sottolineato quella frase perchè, ripeto i TG sono di tutti indistintamente non c’è un “mio” o un “nostro”. Stanze virtuali (queste sono ne più ne meno) create per accomunare su base geografica,di interessi,etc e quindi di diversificare il traffico ma solo ed esclusivamente per questo. Nel rispetto del prossimo io da Italiano in zona 2 posso stazionare dove voglio…dalla Sardegna agli USA alla Nuova Zelanda nessuno può proibirlo anzi lo spirito delle reti digitali è propio questo. Ecco perchè esistono fin troppi TG quasi sempre “vuoti”.

A cosa allora serve usare (non riservare) un’ennesimo TG? Se paradossalmente qualcuno starà pensando al modo di aumentare la mia autostima si sbaglia il presupposto è diametralmente opposto e si riassume in:

  • poter chiaccherare del più o del meno con gli amici su argomenti specifici che possono non interessare ad altri colleghi;
  • di conseguenza non giocare a ping-pong sui TG nazionali/regionali
  • effettuare prove senza interferire con nessuno
  • evitare le se pur belle, ruote frequentate, che raramente portano a qso di un qualsiasi tipo di spessore ma si limitano all’enumerazione di nominativi e di condizioni meteo con l’enorme sforzo mnemonico di ricordarsi a chi tocca dopo mentre nel frattempo si aggiungono altri 2 o 3 interlocutori.

Lo so che al punto 3 è fare radio (o meglio comunicare visto che parliamo di sistemi digitali) ma a volte si sente necessità di parlare dell’argomento specifico con il collega X e mi sembra del tutto corretto spostarsi per non disurbare gli altri ed avere uno spazio libero ove chiaccherare.

Ecco l’opposto dell’egocentrismo, anzi mi sembra forma di estremo rispetto dei colleghi in quanto,ovviamente (neanche a dirlo) chiunque per caso si dovesse affacciare sul 222 270 sarà sempre il benvenuto. Molte discussioni spesso attirano quei 2/3 colleghi,  ma magari gli altri componenti del gruppo sul nazionale non sono interessati, ecco quindi che ci si può spostare per approfondire l’argomento che in quel frangente interessa. Non solo: le prove disturbano i qso in corso specie se sono la regola per molti utenti. 1,2,3 vabbene ma stare su un TG a fare da controllore delle modulazioni e transiti altrui e propri mi sembra riduttivo.

Detto questo il TG va usato quindi come “Tattico” nel senso al bisogno. A esempio ci si incontra sul 222 si parla con tutti, se sorge la necessità di approfondire nello specifico qualcosa che interessa a pochi li invito a fare momentanea QSY sul 222270.

Da parte mia insieme al 222 nazionale quando sono disponibile in radio sono in monitor del TG quindi se ci sono e qualcuna fa chiamata rispondo.

Non occupo risorse. Moltissime delle chiamate e dei qso avvengono con apparati già connessi in rete (smartphone,hotspot,internet radio). Nel mio caso, appunto utilizzo una Internet radio connessa con SIM o Wifi ai miei server. Non è poco perchè il traffico non occupa le preziose risorse del TS1 e TS2 dei repeater. Come per qualsiasi TG è utilizzabile anche via ripetitori connessi alla rete BM ovviamente on-demand.

Che dire, probabilmente resterà un’esperimento ma chissà in futuro se dovesse destare interesse esser più utilizzato e quindi possibilmente registrato nel DB dei TG mondiali, ma per quanto scritto sopra al momento non è questo lo scopo.

Pietro, IU2 DLC

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.