Nulla di nuovo ma vi mostro l’ultimo accendino al plasma

Uffi uffi ma non ne avevo già parlato abbondantemente? Si. Allora perchè ritorno su questa categoria di accendini e nello specifico su questo?

Il perchè è solo uno: mi sono accorto che quello che vedo,compro,posseggo io in campo gadget e tecnologia in generale per me è qualcosa di scontanto ma per molti non lo è.

Di questi accendini al plasma oltre ad averne li conosco da tempo e ne apprezzo i pregi e poco meno i difetti.

Scrivo allora perchè ho confermato quanto sopra. Pochi giorni fa son andato dai miei parenti che vivono molto lontano da qui ma pur sempre in una capitale di regione.

Mi son visto quindi con mia nipote, ragazza ormai diciottenne totalmente “conformata” ai ragazzi di oggi in merito a feste,uscire,divertirsi,social etc.etc. lo dico in modo asettico e solo per dire che si parla di una persona di oggi, giovane con molta vita sociale. E bene vede il mio accendino al plasma e scatta “zio ma cosa è”?

E’ ovvio che anche a vedersi è un’accendino ma lei ne i suoi amici avevano mai visto ed usato un accendino simile pur fumando (ahimè). Anche successivamente (gliene ho regalato una) mostrandolo agli amici stupore completo.

Se siete incuriositi dall’argomento, visto che il funionamento è identico vi rimando alla pagina con la descrizione del primo accendino al plasma comprato e la spiegazione sul funzionamento ed i pro e contro di questa tipologia di accendini.

Questo qui mostrato oltre ovviamente all’estetica e colore diversa, ha una chicca in più che neanche io avevo mai visto.

L’arco di plasma si comanda (a coperchio aperto) semplicemente interrompendo il fascio luminoso verdo con un dito (qualsiasi). Non è “touch” quindi non rileva impronte ne nulla è il semplicissimo quanto antichissimo meccanisco della fotocellula (pensate ai cancelli elettrici ad esempio). All’interruzione di un fascio luminoso la fotocellula cambia “stato” comandando l’acccensione. L’o spiegato in modo semplice.

Nella pratica oltre ad un’effetto “spaziale” con la lucina verde risulta molto comodo dovendo esclusivamente posizionare il dito nell’incavo apposito.

Una furbata. Ovviamente questi gadget non costano un’occhio della testa li trovate su Amazon a 20/22 euro circa che ovvimente son tanti paragonati al bic da 1 euro ma offrono diverse possibilità d’uso (è tutto nell’articolo linkato) ed in qesto periodo rappresentano un’idea regalo sicuramente d’effetto e gradita a coloro che fumano.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.