Ancora prove sul 5G di Iliad, comparazioni e riflessioni varie

E si il vizio di effettuare gli speedtest non me lo tolgo mica. Curiosità, passione, ero quello che quando nacquero le reti GSM andavo a caccia di BTS con gli amici 🙂

Tuttavia quello che sembra una stupida perdita di tempo (ma a dire il vero non “caccio più nulla, se son seduto al bar fuori fare 2 prove mentre bevo un caffè non mi toglie tempo) in effetti fa capire l’evoluzione delle nostre reti radiomobili e la verità sulle novità in termini di evoluzione rete dei nostri gestori, pubblicizzate spesso come rivoluzionarie ma che poi…..

Detto questo è corretto aggiungere un paio di cose. La prima: non sono misurazioni fatte con strumenti specifici, ne previsioni di copertura su una mappa usando modelli matematici. Saranno quindi poco scientifiche? No affatto perchè la verità sta nel provare le cose in situazioni reali nella vita quotidiano non nel seguire modelli matematici o limitarsi a dire: copertura all’aperto e volocità massima teorica a patto di X,Y,Z ,ovviamente scritta come postilla in caratteri microscopici in modo da evidenziare il “boom” ma minimizzare la realtà dei fatti. No le mie sono prove reali. Che c’entra ad esempio pubblicizzare la copertura/velocità all’aperto. Non siamo mica tutti senza tetto, gran parte della nostra vita si svolge al chiuso (uffici,casa,locali pubblici) e quando si è fuori spesso ci si sposta. Già questo la dice tutta.

Ok allora oggi vi mostro 3 speedtest molto interessanti. Mi soffermo su Iliad in quanto mio gestore principale, a piè pagina (ma senza pubblicare immagini per non appesantire il post) riporterò anche alcune prove effettuate con Very Mobile (la low cost di WindTre) e TIM e ce ne sono di belle. Consiglio: anche se post a parte è consigliata la lettura del post precedente “La mia prova del 5G Iliad” perchè spiega più in particolare i dati alquanto incredibili (ma non troppo se leggerete il post indicato) delle seguenti prove.

 

 

 

Ha dell’incredibile. Questa prova come si nota è stata fatta in 4G al chiuso e a notte fonda o quasi quindi con la cella poco impegnata. Tuttavia è lo stesso setup in termini di luogo e smartphone utilizzato spesso per le mie prove quindi direi che è alquanto significativo.

Come si nota con il semplice 4G questa volta ho raggiunto in DW un picco di 245Mbps il resto dei dati è visibile.

Simili velocità sono, come scritto nell’articolo precedente al pari e direi nettamente superiori oggi, ad una connessione 5G.

Come scritto nel post precedente questo lo considero un miracolo o semplice connessione astrale nella stessa posizione a volte non supera i 10mbps. Mistero.

 

 

 

 

Andiamo ai test di oggi. Attenzione le prove sono state fatte nello stesso identico punto. Il fatto che uno segni numero civico 13 e l’altro 16 dipende dalla precisione in quel momento del GPS. Cosa notate?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esattamente quanto da me scritto nel post precedente. Non è affatto vero che il 5G attuale è più veloce del 4G attuale.

Scordiamoci il primo assurdo screenshot ma guardate questi due: identico gestore,identica cella,stesso telefono,stessa posizione ho semplicemente selezionato una volta la banda 4G e la seconda la banda 5G.

Non solo il 5G in quel punto (notate anche identico numero di “tacche” in entrambe le prove) non è più veloce ma risulta addirittura più lento su tutti i fronti con ben 20mbps di differenza in download (a favore del 4G) sul valore di picco e 2mbs di differenza (sempre a favore del 4G) sempre sul valore di picco. Sui valori medi le differenze si affievoliscono. Notiamo altresì che la latenza (che potrebbe fare la differenza) è praticamente identica. Ovviamente anche il server sul quale sono stati effettuati i test è lo stesso e si vede, idem l’orario a distanza di 2 minuti l’uno dall’altro. Davanti a questa inequivocabile prova posso senza ombra di dubbio dire che di 5G c’è solo il numerino in alto a destra del display. C’è solo una spiegazione che ho velatamente accennato ma che è confermata da questi test. Il 5G condivide le risorse radio del 4G (per ottimizzazione e sopratutto risparmio economico). La logica infatti dice che non solo per l’intrinseca tecnologia il 5G dovrebbe essere più veloce ma, qualora operasse diversamente di sicuro dovrebbe essere più veloce perchè mentre le connessioni 4G sono ormai la regola i possessori di smartphone 5G sono ancora pochi quindi le risorse dovrebbero essere superiori in quanto inferiori il numero di utenti. Evidentemente non è così. Questa prova mi ha quasi fatto passare la voglia di testare ancora alla fine (almeno qui e con iliad) il 5G è solo un numero a display.

In addendum sintetizzo altre prove effettuate sia con Very che con TIM sempre nello stesso posto (quello del primo screenshot) che sintetizzo senza aggiungere numeri e screenshot per non appesantire troppo.

Very si comporta bene. Il gestore Very Mobile, low cost di WindTre ha costi paragonabili nell’offerta Iliad ma offre connessione in 4G limitata a 30mbps. La cosa si nota in quanto durante le mie prove la lancetta segnava anche sopra gli 80/100 ma dopo pochi secondi si stabiliva a 30mbps. Tuttavii i 30mbps sono effettivi e non “ballerini” come nel caso di Iliad.

I test Nperf completi che misurano non solo la mera velocità ma anche la velocità di navigazione di siti internet e lo streaming video a 360p,720p,1080p  danno però risultati interessanti e sorprendenti.

Sul piano TIM le cose non vanno affatto bene. Malgrado abiti a 100mt dalla cella ed abbia anche pagato 5€/mese per il 5G (Iliad include nella sua offerta da 120Gb il 5G) in una zona segnalata coperta dall’operatore, il segnale 5G non arriva dentro casa. Il segnale ricevuto in interno è comunque  4.5G (LTE-A) . Non vi spiego molto ma LTE-A se implementato bene anche sulla carta supera le velocità attuali del 5G eppure, con l’ex monopolista il download è quasi da 3G attestandosi a picchi di 25 mbps, tuttavia l’upload e la latenza sono migliori sia di iliad che di very il che darebbe da sperare bene ma, vediamo la sorpresa.

Di seguito la classifica dei 3 gestori con prova completa Nperf usando terminale iPhone 12 (IOS 15.1.1) per Iliad e Very Mobile e Realme Narzo 30  5G (Android 11) per TIM.

Test effettuati il 27/11/2021 ore 15:30. Tutti e 3 i test si riferiscono a connessione 4G per Iliad e Very Mobile e 4G+ (LTE-A) per TIM.

  1. Very Mobile (92.000)
  2. Iliad (81.200)
  3. TIM (67.400)

(per facilità di comprensione i dati sono arrotondati a +/- 50punti che per questo tipo di test sono irrilevanti)

Cosa dire come ai rigori paradossalmente nell’esperienza utente complessiva di velocità pura,navigazione siti web e streaming video si posiziona in testa alla classifica l’operatore che non ti aspettavi in quanto l’unico che limita la velocità ad un max di 30mbps.

Al secondo posto si posiziona Iliad (me lo aspettavo) che si difende bene per essere l’ultimo arrivato fra i “big” della telefonia mobile.

Fanalino di coda l’ex monopolista TIM che malgrado faccia pagare il 5G anche dove dichiarato coperto, malgrado comunque abbia una rete 4G+ a segnale pieno (nel luogo delle prove) e non limiti la velocità, stenta a raggiungere il minimo delle performance per un’operatore mobile ai giorni odierni.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.